FORMAZIONE

Corso di formazione sul modello clinico di Dina Vallino

Si segnala l’attivazione del Corso di formazione sul modello clinico di Dina Vallino. Gli incontri si terranno a Viareggio, il Sabato, a partire dal 28 Marzo 2020. Il corso è accreditato con 50 ECM. Per iscrizioni contattare la responsabile del corso Dr.ssa Monica Tomagnini (monicatomag@gmail.com)

Clicca qui per maggiori informazioni

Corso di Infant Observation

Milano 2019-2020

L’Associazione Dina Vallino offre anche quest’anno un corso di Infant Observation condotto da Cinzia Chiappini e Giovanna Maggioni: si presterà attenzione non solo alla trasmissione delle conoscenze che appartengono alla cultura storica di questa disciplina, bensì anche alle sue più recenti applicazioni. Secondo l’insegnamento di Dina Vallino l’Infant Observation costituisce infatti un valido esercizio preparatorio alla formazione per la Consultazione partecipata.

Il corso si rivolge a tutti gli interessati. Per ulteriori informazioni contattare:

Dr.ssa Cinzia Chiappini 339.1424888 chiappinicinzia@gmail.com

Dr.ssa Giovanna Maggioni maggionigiovanna@alice.it

Corso di formazione teorico-clinica sulla “Consultazione partecipata” secondo il metodo di Dina Vallino

Milano, Marzo-Novembre 2019

Si segnala l’attivazione del Corso triennale di formazione teorico-clinica sulla “Consultazione partecipata”, Triennale e si sviluppa ogni anno in 7 Giornate mensili (da marzo a novembre).

Gli incontri si tengono in Viale Regina Giovanna 32 (Milano) il Sabato nelle fasce orarie 9.30/12.30 – 13.30/16.00. La mattina sarà dedicata allo studio teorico, attraverso la lettura e la discussione in gruppo, di protocolli e saggi indicati di volta in volta dai conduttori; il pomeriggio sarà dedicato alla supervisione in gruppo di casi clinici portati dai partecipanti. È prevista inoltre un’attività di supervisione individuale per i casi clinici che i corsisti avvieranno durante il periodo di formazione. Il Corso è indirizzato a psicoterapeuti, neuropsichiatri infantili, psicomotricisti, neuropsicomotricisti.

Leggi qui il Programma dettagliato del Corso

CONFERENZE

Nuove idee sull’autismo al Convegno di Novara (Ottobre 2019)

Stiamo entrando in un periodo di ristrutturazione delle convinzioni sull’autismo. Alcune nuove idee sono state avanzate al Convegno di Novara: “I disturbi dello spettro autistico: segni precoci e interventi possibili” (17-18 ottobre 2019). Colpisce la radicale differenza di opinione tra il Dott. V. Scandurra da una parte e i Prof. Arduino e Zappella dall’altra, intervenuti a riflettere sul sistema diagnostico attualmente in vigore… Continua a leggere

Alcune riflessioni a partire dalla presentazione del libro Emersioni dall’area autistica

Ho partecipato all’incontro promosso dalla Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino presso la Università Popolare di Como. Si trattava della presentazione del libro Emersioni dall’area autistica, edito da Magi Edizioni (Roma 2019) a cura di Marco Macciò e Maurizio Zani. L’incontro si è articolato in quattro interventi di cui ricavo delle parole guida che mi hanno aiutato a sintetizzarlo e penso possa essere utile anche ai lettori di questo piccolo contributo… Continua a leggere

Presentazione del libro Emersioni dall’area autistica

Como, Venerdì 10 Maggio 2019

Siete tutti invitati alla presentazione del libro Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici precoci (Magi, 2018) in via Cavallotti 7 (Como), presso l’Università popolare AUSER, Istituto Giosuè Carducci, Venerdì 10 Maggio alle ore 18.00. Scarica qui la locandina

Discussant:

Patrizia Conti, Neuropsichiatra infantile, Direttore UOC NPIA ASST Lariana Como, Psicoterapeuta e Psicoanalista SPI e IPA

Maria Grazia Pirotta, psicologa dell’età evolutiva con formazione psicoanalitica e psicomotoria, Centro Terapeutico della Comunicazione (Como), Socia fondatrice dell’Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino

Insieme agli autori:

Cinzia Chiappini, Psicologa, Psicoterapeuta dell’età evolutiva CSMH Firenze, Socia fondatrice dell’Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino

Marco Macciò, Filosofo, Presidente dell’Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino

Convegno “Approcci all’autismo a confronto”

Torino, 29-30 Marzo 2019

L’Associazione Dina Vallino è lieta di segnalare l’intervento della Dott.ssa Cinzia Chiappini, socia della nostra Associazione, “Passaggi salienti nella storia del pensiero psicoanalitico e nell’approccio metodologico ai disturbi dell’autismo”, al Convegno Approcci all’autismo a confronto, che si terrà il 29-30 Marzo a Torino. Scarica qui il Programma completo e la Scheda di iscrizione.

Seminario sul lutto infantile

Pistoia, 30 Marzo 2019

L’Associazione Dina Vallino è lieta di segnalare il seminario della Dott.ssa Isabella Lapi, socia della nostra Associazione, “L’intervento psicoterapeutico nel lutto dei minori e il sostegno della comunità. La consultazione partecipata genitore-bambino nel sostegno al lutto”, che si terrà Sabato 30 Marzo presso il polo universitario Uniser di Pistoia, come parte di un ciclo di seminari sui temi del lutto, dell’abuso e dell’adozione organizzati dall’Associazione Crisalide ETS. Scarica qui la locandina dettagliata.

Il pensiero di Dina Vallino e il metodo della Consultazione partecipata

Forlì, Sabato 20 Ottobre 2018

L’Associazione PAREIMI – Onlus per lo studio e la ricerca della salute mentale del bambino, dell’adolescente e del loro ambiente – ospita una giornata di studio e presentazione del pensiero di Dina Vallino, con particolare attenzione al tema della Consultazione partecipata. Interverranno, per l’Associazione Dina Vallino, Marco Macciò e Fiamma Buranelli.

L’evento è rivolto a tutti gli interessati. Si terrà Sabato 20 Ottobre a Forlì presso la sede dell’Associazione PAREIMI, Corso Garibaldi 94.

Scarica qui il programma dettagliato

Presentazione del libro Emersioni dall’area autistica

Milano, Giovedì 11 Ottobre 2018

L’Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino è lieta di invitare tutti gli interessati alla presentazione del libro Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici precoci (Magi, 2018) presso la Casa della Psicologia (Piazza Castello 2 – Milano) Giovedì 11 Ottobre alle 18.30.

Partecipano all’incontro gli autori:

Cinzia Chiappini, Psicologa, Psicoterapeuta dell’età evolutiva CSMH Firenze, Socia fondatrice Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino

Marco Macciò, Filosofo, Presidente dell’Associazione Scientifico Culturale Dina Vallino

Discutono con loro:

Federico Bianchi, Psicologo Dirigente UONPIA ASST Fatebenefratelli – Sacco Milano, Psicoterapeuta e Psicoanalista SPI e IPA

Patrizia Conti, Neuropsichiatra infantile, Direttore UOC NPIA ASST Lariana Como, Psicoterapeuta e Psicoanalista SPI e IPA

Scarica qui la locandina

Presentazione del libro Emersioni dall’area autistica

Roma, Sabato 21 Aprile 2018

Si segnala la presentazione del libro Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici precoci presso l’Istituto di Ortofonologia di Roma, Corso Italia 38/a, ore 14.30 – 18.30. Interverranno Marco Macciò, filosofo, curatore del libro e Presidente dell’Associazione Dina Vallino, Cinzia Chiappini, psicoterapeuta dell’età evolutiva, co-autrice e socio dell’Associazione, Elena Vanadia, neuropsichiatria infantile. Siete tutti calorosamente invitati!

Scarica qui la locandina

Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici precoci, a cura di M. Macciò e M. Zani, Magi Edizioni, Roma 2018

L’Associazione Dina Vallino è lieta di comunicare l’uscita del libro Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici precocia cura di Marco Macciò e Maurizio Zani, con la partecipazione degli associati Adriana Anderloni, Fiamma Buranelli, Cinzia Chiappini, Elisa Fazzi, Giovanna Maggioni, Michela Marzorati, Monica Tomagnini, Barbara Valli.

I dieci casi clinici presentati mostrano l’efficacia della terapia psicoanalitica che utilizza il metodo della Consultazione partecipata di Dina Vallino per la cura dei bambini che hanno ricevuto diagnosi di rischio o di disturbo dello spettro autistico. Non tutti i bambini ai quali la cura è stata rivolta hanno risposto in modo soddisfacente, tuttavia una parte significativa ha recuperato cospicue capacità relazionali e affettive ed è uscito dalla diagnosi.

Tale tipo di cura si svolge in tempo breve o relativamente breve e in modo non intensivo e fa leva sul coinvolgimento dell’immaginazione dei bambini (rêverie) e sulla partecipazione diretta dei genitori. Si mira a favorire un cambiamento ambientale, family centered, di tipo particolare: si tratta di risvegliare nella famiglia l’assopita dimensione sentimentale profonda.

Una delle caratteristiche qualificanti dei casi clinici presentati consiste nel fatto che le terapeute portano a conoscenza del lettore in modo descrittivamente preciso quali sono le azioni comunicative da loro intraprese, capaci di attivare risposte da parte dei bambini. I loro lavori contengono una dimensione implicitamente didattica coniugata con momenti che presentano lati poetici e creativi.

Il metodo della Consultazione partecipata costituisce uno strumento versatile: permette di registrare in modo rapido l’eventuale regressione dei sintomi e, quindi, di chiarire le incertezze strutturalmente legate alle diagnosi precoci (prima dei 5 anni d’età) di disturbo dello spettro autistico; di prevenire il disagio prima che si consolidi; di rendere i genitori responsabili, coinvolgendoli nella cura quando e se alla Consultazione partecipata seguirà una psicoterapia individuale e/o le altre terapie usuali.

Leggi qui in anteprima l’indice e l’introduzione del libro

LETTERE DALL’ASSOCIAZIONE

“Il mio eroe sei tu!”: il Luogo immaginario e il Covid-19, presentazione di Anna Zardi

Ciò che stiamo vivendo, ciò che sta succedendo, sarà una storia che le nuove generazioni racconteranno ai loro figli: queste le parole di un paziente durante la quarantena. Ma che storia verrà raccontata alle future generazioni? Ci saranno ansia, paura, dolore, solitudine, relazioni spezzate e lontananza o possiamo pensare che venga raccontata una storia diversa? Solo la creatività, espressa in tutte le sue potenzialità, può venirci in aiuto in questo difficilissimo compito. Ecco il perché di questa storia (“Il mio eroe sei tu”), scritta e pensata per i bambini colpiti dall’epidemia COVID-19 e per i loro genitori… Continua a leggere

Ulteriori riflessioni sulla cura della psicosi infantile nel lavoro di Dina Vallino, di Fiamma Buranelli e Marco Macciò

Pubblichiamo il contributo di Fiamma Buranelli e Marco Macciò uscito nell’ultimo numero di Contrappunto (n. 59, Marzo 2020). Lo scritto presenta un’interessante seduta inedita del 1975, offrendo una riflessione sulle due fasi dell’analisi infantile secondo la concezione di Vallino… Leggi qui l’articolo intero

Coronavirus, che fare?, di Paola Bertone, Fiamma Buranelli, Cinzia Chiappini, Barbara Valli

I bambini non vanno più a scuola, non possono più socializzare, giocare insieme, condividere momenti di vita con i propri compagni di scuola e amici; insomma, non possono più fare – soprattutto i più piccini e i più disagiati – tutta quella serie di cose importantissime per il loro benessere fisico e mentale. E i loro genitori? Debbono anch’essi confrontarsi con cambiamenti che sovvertono i loro stili di vita, incerti sul futuro professionale, angosciati per i propri cari in una situazione di grande emergenza… Continua a leggere

La Consultazione partecipata come innovazione terapeutica, di Fiamma Buranelli e Lorenzo Rocca

Alcune riflessioni a partire dal libro “Psicoterapia psicoanalitica breve per l’età evolutiva” a cura di Alessandra Sala (Mimesis, Milano 2019).

È recente l’uscita di un interessante volume collettaneo, curato da Alessandra Sala, dedicato alle psicoterapie brevi di indirizzo psicoanalitico per l’età evolutiva (infanzia, latenza, adolescenza). Si tratta di un libro che offre uno sguardo d’insieme su diversi modelli terapeutici, non solo presentati dal punto di vista teorico, ma illustrati da densi casi clinici… Continua a leggere

Estensione della Consultazione partecipata alle comunità educative per adolescenti, Barbara Friia

Quando penso alla Comunità Educativa e a tutto il lavoro che andrò a raccontare mi viene in mente il film “La parte degli angeli” (regia di Ken Loach, 2012) perché ben rappresenta e introduce tutto il nostro discorso. Questo film parla di un gruppo di ragazzi irlandesi condannati ai servizi sociali, uno solo dei quali riuscirà a creare un rapporto con l’educatore e il solo che riuscirà a riattivare una parte che pensava di non avere, la parte degli angeli… Continua a leggere

Un Luogo Immaginario, tra realtà, sogno e speranza, a cura di Angela Sorrenti

Prendendo spunto da una riflessione sul Luogo Immaginario, vorrei raccontare un’iniziativa importante e bella, ad opera della nostra collega Monica Fumagalli, che ha fondato nel 2018 l’associazione “Onda di Nico”. Nico è il nome di suo figlio che, quasi diciottenne, una sera d’estate dell’anno scorso, si è tuffato in un mare tempestoso, spinto da un indomito entusiasmo e da un fisico atletico, ben allenato al nuoto. L’Onda è la forza del mare che non gli ha consentito di risalire e tornare dai suoi amici, da chi lo aspettava… Continua a leggere

È uscito Per non cadere nel vuoto (Mimesis), il nuovo saggio di Dina Vallino

Siamo lieti di comunicare l’uscita in libreria di Per non cadere nel vuoto. Riscoprire il neonato con Esther Bick, prima pubblicazione postuma di un saggio inedito dell’Autrice.

Il libro propone una riflessione articolata sul pensiero psicoanalitico di Esther Bick, concentrandosi su una lettura analitica dei suoi scritti volta a farne emergere l’originale concezione del neonato e del suo sviluppo.

All’interno del libro vengono pubblicati due scritti di Esther Bick – l’importante conferenza del 1975 Ulteriori considerazioni sulle funzioni della pelle nelle prime relazioni oggettuali, nonché una supervisione di gruppo di Infant observation del 1970 (inedita in italiano) – e tre scritti di Donald Meltzer: un seminario sull’identificazione adesiva (1974), un commento all’articolo del 1975 di Bick (1986), un’interessante conferenza del 1994 sulle nozioni bickiane di looping e punto-morto (inedita in italiano).

Clicca qui per consultare l’indice del libro

Clicca qui per la pagina del libro sul sito dell’Editore

Clicca qui per acquistare il libro online

La Gioco Terapia Focale: un approccio clinico per promuovere la salute del bambino e il benessere famigliare

Siamo lieti di segnalare un’interessante ricerca realizzata dalla Prof.ssa Elena Trombini, Ilaria Chirico, Federica Andrei, Paola Salvatori e Irene Malaguti, che offre una valutazione dell’impatto sui bambini, sui genitori e sulla relazione genitori-bambino della Gioco Terapia Focale nel setting della Consultazione Partecipata.

L’articolo è stato pubblicato su Frontiers in Public Health e può essere consultato al seguente link: https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpubh.2019.00077/full

Da oggi in libreria: Fare psicoanalisi con genitori e bambini (Nuova edizione)

Siamo lieti di comunicarvi l’uscita in libreria della Nuova edizione di Dina Vallino, Fare psicoanalisi con genitori e bambini. La consultazione partecipata (Mimesis, Milano 2019), edizione arricchita da una nuova prefazione, nuovi apparati critici (Indice dei Casi clinici, Indice analitico, Bibliografia completa delle opere di Dina Vallino), e soprattutto di un’interessante conferenza sulla Consultazione partecipata del 1987, rimasta ad oggi inedita.

“Famiglie in gioco”: il video della conferenza di Bologna 2012

Pubblichiamo il video della Conferenza di Dina Vallino tenuta nel 2012 (24 novembre) presso l’Università di Bologna. Ringraziamo con gratitudine la Prof.ssa Elena Trombini per aver recuperato il video.
Il Convegno, dedicato a “La consultazione psicologica in età evolutiva”, vide la partecipazione di Dina Vallino con l’intervento di apertura Famiglie in gioco: ulteriori considerazioni sulla Consultazione partecipata. Guarda qui la conferenza

“Nessun segnale elettrico potrà mai generare emozioni”

Condividiamo con i Lettori una profonda riflessione di Federico Faggin – ideatore della tecnologia MOS per la fabbricazione dei primi microprocessori, poi sviluppatore dei primi touchscreen – dall’intervista a cura di Pier Luigi Vercesi sul Corriere della Sera del 29 Aprile 2019: “Nel 1986 cominciai a interessarmi di intelligenza artificiale utilizzando le reti neurali […] Nel frattempo, però, dentro di me stava accadendo qualcosa […] Ero più insoddisfatto di quando avevo cominciato. Avevo contribuito a creare macchine che, secondo la vulgata comune, prima o poi avrebbero fatto meglio dell’uomo. Ma proprio questo materialismo, secondo il quale tutto si risolve sul mercato, mi sospingeva in una profonda crisi…” Continua a leggere

Recensione a Emersioni dall’area autistica

Segnaliamo la recensione di M. Antoncecchi su SpiWeb al saggio Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici (Magi 2018), a cura di M. Macciò e M. Zani, con i contributi clinici di molti Associati. Leggi qui la recensione

Il modello della Consultazione partecipata in “Comunicare”, Semestrale della Fondazione Benedetta D’Intino

Fiamma Buranelli e Michela Marzorati, socie della nostra Associazione, partecipano con l’articolo Il modello della consultazione partecipata secondo Dina Vallino e la sua applicazione clinica in un caso di grave disabilità al Semestrale della Fondazione Benedetta d’Intino “Comunicare”.

Dina Vallino tra “I Maestri della psicoanalisi” di SpiWeb

Presentazione a cura di G. Maggioni

Dina Vallino nacque a Cagliari nel 1941, da madre di origine sarda e da padre piemontese. Trascorse l’infanzia in una sorta di famiglia allargata, con i nonni materni e due zii conviventi. In seguito a un fallimento economico il padre, quando Dina aveva 11 anni, fu costretto a lasciare la propria famiglia per ritornare in continente e questo distacco fu particolarmente traumatico per Dina che condivise queste tristi esperienze familiari con la sorella Fiorenza, minore di sette anni e di cui ritroviamo traccia nel particolare interesse di Vallino per la tematica del rapporto fraterno. Conseguita la maturità nel 1959, Dina frequentò Filosofia a Milano, dove insegnavano Musatti e Fornari e progettò, una volta laureata, di frequentare la Scuola di Specializzazione in Psicologia. Si sposò con Marco Macciò e ebbero un figlio. Marco condivise con Dina l’orientamento e gli interessi filosofici e le teorie sugli sviluppi della mente. Questo permise loro molti anni dopo la scrittura comune di alcune opere (Vallino D., Macciò M.2010). Entrambi seguaci di Enzo Paci, si interessarono alla Fenomenologia di Husserl e in particolare al concetto di intenzionalità…

Continua a leggere…

Report del Seminario di studio sul libro Emersioni dall’area autistica

Autismo e diagnosi: la Consultazione Partecipata colma un vuoto. L’obiettivo? Rivitalizzare la relazione affettiva tra bambino e genitori.

I disturbi dello spettro autistico riguardano un’area molto precoce dello sviluppo e coinvolgono il bambino nelle sue prime interazioni con il mondo. Oggi e’ possibile individuare presto i minori a rischio, ma occorre fare attenzione alle diagnosi troppo precoci. Sono già disponibili dati sull’‘instabilita’ diagnostica per diagnosi nei primi due anni. Nell’attuale dibattito sul processo diagnostico il libro ‘Emersioni dall’area autistica. Consultazione partecipata e dieci casi clinici precoci’ (Magi Edizioni), di recente pubblicazione, colma un vuoto. “La Consultazione Partecipata (CP) offre una valutazione complessiva della famiglia e si pone come un ponte tra la valutazione tecnicistica e il prendersi un tempo per osservare il bambino nella sua interezza. È uno strumento di precisazione della diagnosi e una prima forma di intervento ambientale. Prepara i papa’ e le mamme a un progetto terapeutico piu’ consapevole, perche’ genitori e terapeuta riflettono insieme sul bambino”. Chiarisce Cinzia Chiappini, psicoterapeuta dell’eta’ evolutiva a indirizzo psicodinamico, in occasione del seminario di studio promosso dalla Scuola di specializzazione dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) a Roma. La CP parte quindi dall’osservazione, uno strumento che crea un ponte tra psicoterapia e neuropsichiatria…

Continua a leggere…

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto